Soulcatcher: Genesis P-Orridge

Stampa (litografica o giclée) limitata in 20 copie firmate e numerate. L’originale è realizzato con matite, inchiostri e caffè.

Questa che segue è citazione di una citazione, così come i Soulcatcher sono ritratti di ritratti (infatti no, Diamanda Galas non era nel mio studio a posare).

Genesis è stato definito: “il più promettente giovane poeta inglese, uno dei più lucidi moderni filosofi della decade, l’uomo più degenerato d’Inghilterra, l’uomo più sano del rock, l’uomo tampax, un terrorista dell’arte, il Salvador Dalì del pop, un esibizionista, un genio folle, un negromante, un impostore, un edonista terminale, un pupillo dei media, un avido guru dei bassifondi, un emerito parolaio.”

Limando qualche aggettivo è quello che si dice di tutte le persone mediamente assennate. Tranne “inglese”.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...